Sperimentare la calcografia e la puntasecca

Domenica 25 Marzo, presso le Ex Stalle di Palazzo Celesia, Ortofficine ci ha sorpreso con un nuovo Artlab, dedicato all’utilizzo della puntasecca e della stampa calcografica. Questa volta, un laboratorio per piccoli e grandi: ho così deciso di coinvolgere tutta la family nell’esperienza, per una domenica di (quasi) inizio primavera all’insegna della creatività!

Ad accoglierci la Maestra d’Arte Patrizia Pecorella, che con la sua passione e il suo entusiasmo ci ha introdotto a questa tecnica di incisione. Si capisce subito che Patrizia è molto ferrata sull’argomento e appassionata: ci racconta infatti che la tecnica che utilizzeremo è quella di un artista che ama particolarmente e a cui ha dedicato anche la sua tesi di Laurea!

Ed eccoci all’opera, divisi in gruppi: i bambini hanno lavorato con stampi di gufi, delfini e anche con foglie trovate nei prati del vicino oratorio: tutto può diventare oggetto di studio e di stampa. Dopo averli inchiostrati con colori speciali, i nostri piccoli artisti hanno effettuato la loro stampa calcografica, utilizzando semplicemente un…cucchiaio! Era bello vedere i bambini stendere i colori, e poi le loro manine premere forte forte con il cucchiaio sul foglio. Un vero spettacolo come sempre osservare le loro facce stupite e soddisfatte alla vista del risultato finale.

Per gli adulti, il lavoro è stato strutturato in maniera differente, dalle fasi agli strumenti utilizzati. Inizialmente, Patrizia ha previsto un momento di debriefing, nel quale ci ha illustrato le basi delle tecniche di incisione. E poi… al lavoro! L’arte costa anche fatica, e quindi come primo step abbiamo dovuto preparare le matrici sulle quali abbiamo poi operato. Le matrici, alcune di rame, altre di zinco, sono state quindi limate con cura ai bordi, in modo da prepararle al meglio alla fase decisiva del passaggio sotto il torchio. Abbiamo anche eliminato le tracce di ossidazione con il limone, per rendere la matrice pronta alla fase più divertente: l’incisione con punta secca!

Il grosso vantaggio dell’utilizzo di questa tecnica? Con mia grande gioia, non è necessario saper disegnare bene per ottenere risultati apprezzabili! Questo è un aspetto da non sottovalutare per persone come la sottoscritta che, considerandosi (a ragione!) non dotate a livello artistico, spesso si sentono poco spronate ad intraprendere esperienze legate al mondo dell’arte. Devo dire che invece, grazie anche al clima sempre positivo e costruttivo che si respira ad Ortofficine, e sotto la guida attenta e incoraggiante di Patrizia, mi sono sentita a mio agio nel provare a esprimermi sulla matrice, utilizzando la punta secca.

Le matrici sono state poi inchiostrate con il nero o con il rosso ed è stato poi rimosso il colore in eccesso, per prepararle alla fase finale e decisiva: la stampa con il torchio. I fogli che sono stati utilizzati per la stampa erano stati precedentemente bagnati ed asciugati da Patrizia, in modo da ricevere meglio il colore: nulla viene lasciato al caso, e Patrizia ci illustra sapientemente come ogni passaggio sia importante.

Finalmente il torchio compie la magia: e così grazie alla sua pressione, dalla matrice prende forma e vita la nostra stampa! E’ emozionante vedere come la matrice sulla quale avevamo lasciato scorrere liberamente la punta secca abbia ora dato vita ad una stampa. Patrizia ci spiega che questa è quella che gli artisti chiamano la “Prima Prova di Stato”: da questa, l’artista può partire per modificare la matrice, intervenire solo sulle parti che non lo soddisfano, ripetere l’inchiostrazione e la stampa con torchio, fino ad ottenere il risultato sperato.

Un grazie ad Ortofficine per le proposte sempre coinvolgenti, di alto livello e qualità; un grazie speciale per questa edizione degli ArtLab a Patrizia per il suo impegno e la sua pazienza, e per aver saputo coinvolgere aspiranti artisti…di tutte le età!

See you soon!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...